Distribuzione Vini Naturali

Regioni d’Italia

Azienda Agricola Feudo d’Ugni – Abruzzo – Italia

Cristiana Galasso è Feudo d’Ugni, ovvero, come si autodefinisce, la vignaiola fiammiferaia. Finiti gli studi d’arte, dopo pochi anni decide di tornare alle origini, ovvero la campagna e la vigna, arroccata nella collina alta, sotto l’imponente Maiella. Nel 2001 inizia la sua esperienza con una piccola vigna di Muller, nel 2002 affitta la prima vigna di Montepulciano, nel 2004 il primo imbottigliamento. Da sola, senza sostegno, partendo davvero da zero: vive su una roulotte, la cantina su una vecchia casina di pietra, il lavoro tutto a mano e con un vecchio cingolato d’occasione.
Primo imbottigliamento ufficiale e registrato nel 2006.
La determinazione e la tenacia di produrre vini autentici, da uve sane e trattate il minimo indispensabile con rame e zolfo, senza la minima tecnologia e solo poca solforosa in cantina.
La paura di non farcela, il dover vendere le uve per campare e una grande umiltà sono il suo pane quotidiano, tutt’oggi. I vini sono un bianco con il Trebbiano, il rosé e il rosso con il Montepulciano, tutti vini da tavola ma in realtà espressioni autentiche, sanguigne, viscerali di un grande territorio quale è l’Abruzzo.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Feudo d’Ugni Lama Bianca
  • Azienda Agricola Feudo d’Ugni Lusignolo
  • Azienda Agricola Feudo d’Ugni Fante
  • Azienda Agricola Feudo d’Ugni D’Ugni

Azienda Agricola Pacina – Toscana – Italia

Pacina è un convento del decimo secolo con una lunga storia alle spalle, sull’antica via che collegava Arezzo a Siena, il nord dell’Italia a Roma, circondata dai boschi e dalle famose Crete Senesi.
Si trova nel comune di Castelnuovo Berardenga ed oggi è di proprietà della famiglia di Stefano e Giovanna Tiezzi Borsa che insieme gestiscono i 10 ettari di vigna e altri 12 tra uliveti, frutteti, cereali, orto e bosco. Un piccolo luogo intenso che ha rispettato per caso, per necessità, per vicende storiche la ricchezza della tradizione ricavandone ancora informazioni. Un piccolo luogo in cui le differenze in qualche modo sono state rispettate e mantenute, differenze dell’habitat variato, sia nella presenza del bosco e di vari tipi di coltivazioni, sia nell’alternarsi del lavoro e del riposo della terra, così che gli ecosistemi vegetali ed animali hanno potuto mantenere la loro ricchezza e le loro interrelazioni. Terra del Chianti Colli Senesi, coltivata quindi maggiormente a Sangiovese, piccole parcelle di Ciliegiolo e Canaiolo, mezzo ettaro piantato a Syrah e un altro piccolo appezzamento per il pregiato Vin Santo.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Pacina Secondo Pacina
  • Azienda Agricola Pacina Pacina
  • Azienda Agricola Pacina Malena
  • Azienda Agricola Pacina Ciliegiolo

Azienda Agricoli Cinque Campi – Emilia Romagna – Italia

Vanni Nizzoli assieme alla sua famiglia gestisce i terreni e le vigne dell’azienda agricola, situati nelle prime colline ai piedi dell’Appennino Reggiano, dove la tradizione si tramanda da più di 200 anni. Dal 1980 l’azienda prende il nome dall’appezzamento principale, Cinque Campi: il vino inizialmente veniva venduto solo in damigiana e solo dal 2003 si formalizza la gestione “bio”, praticata però da sempre. Nel 2005 parte il lavoro di recupero e reimpianto di vitigni autoctoni, con il risultato di prodotti originali e di qualità elevata. L’utilizzo di metodi biologici nella coltivazione della vite e di tutte le altre produzioni aziendali è dettata dalla profonda convinzione che l’equilibrio naturale non deve essere intaccato o modificato. Ogni singolo essere vivente presente sulle foglie, sui tralci, nella terra fa parte dell’equilibrio naturale del territorio, equilibrio e originalità che si ritrova poi nei vini. E siamo convinti che questo sia l’unico modo possibile per produrre vino.
Tutti i vini di Vanni sono completamente naturali, non subiscono nessun trattamento chimico nè fisico. Vengono tutti imbottigliati senza l’aggiunta di solfiti.

I vini prodotti

  • Azienda Agricoli Cinque Campi Cinque Campi Rosso
  • Azienda Agricoli Cinque Campi Terbianc
  • Azienda Agricoli Cinque Campi Le Marcone
  • Azienda Agricoli Cinque Campi Bora Lunga
  • Azienda Agricoli Cinque Campi L’Artiglio
  • Azienda Agricoli Cinque Campi Particella 128
  • Azienda Agricoli Cinque Campi Tribulè

Azienda Agricola Erbaluna – Piemonte – Italia

L’azienda agricola appartiene alla famiglia Oberto da almeno tre secoli nel comune di La Morra; si narra di una degustazione fatta negli anni Venti di Barolo dei loro avi. Nel 1985 i fratelli Severino ed Andrea decisero di continuare il lavoro di famiglia fondando Erbaluna, con la volontà, da subito, di convertire i vigneti al metodo biologico. Sono stati quindi pionieri, in Langa, del bio.
Andrea da qualche anno gestisce da solo, con la moglie, i quasi 10 ettari di proprietà, sulle morbide colline nel cuore delle Langhe, dove i terreni sono costituiti da marne calcaree tendenzialmente argillose con alcuni strati di arenaria.
In cantina vasche di acciaio inox e botti grandi di rovere, tecnologia e tradizione coesistono per produrre vini di grande struttura e classe, come il Barolo, ma anche vini da beva più semplici, come il Dolcetto. L’uomo se deve intervenire lo fa per mantenere la tipicità di ogni varietà; non è un approccio totalmente naturale, ma intelligente.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Erbaluna Barolo Vigna Rocche
  • Azienda Agricola Erbaluna Barolo
  • Azienda Agricola Erbaluna Dolcetto d’Alba Le Liste
  • Azienda Agricola Erbaluna Langhe Nebbiolo

Azienda Agricola Cascina Borgatta – Piemonte – Italia

La terra di Cascina Borgatta si trova nel Comune di Tagliolo Monferrato, borgo di origine medioevale arroccato su di un colle, vanta dolci colline attorno a sè e fertili terreni di origine limo-sabbiosa che ben si prestano alla produzione dell’autoctono Dolcetto in una delle sue declinazioni più strutturate e adatte all’invecchiamento, il Dolcetto di Ovada. Un terzo dei 4 ettari di proprietà sono piantati a Barbera, e pochi filari per il consumo personale uve a bacca bianca, il Cortese che da vita ad un semplice bianco fermo e un po’ di Moscato. Le viti vengono lavorate con caparbietà e orgoglio dagli ormai settantenni Emilio e sua moglie Maria Luisa Barizzone, i quali ereditarono il podere dal padre di lei , Italo, che si stabilì qui con la propria famiglia continuando l’antico lavoro che a sua volta aveva appreso dal padre.
Molte delle tecniche apprese e buona parte della filosofia produttiva è stata infusa al calmo e diligente Emilio da un grande Maestro, genio pazzoide, quale Pino Ratto, suo vicino e grande interprete del Dolcetto di Ovada: conosciuto in Italia e non solo fin dagli anni Sessanta prima per la maestria con il clarinetto e poi per la bontà del suo vino; acclamato da Veronelli ha saputo, da solo, mantenere alto il nome di un vitigno e di una zona rovinata da vinelli da pronta beva e da supermercato, capace invece di donare dolcetti strutturati e di carattere, ma comunque eleganti.
Da qualche anno quello di Pino non c’è più, perché la vecchiaia e la sfortuna hanno preso il sopravvento, ma Emilio e Maria Luisa portano avanti con orgoglio il suo ricordo.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Cascina Borgatta Dolcetto d’Ovada
  • Azienda Agricola Cascina Borgatta Barbera

Azienda Agricola Cascina Tavijn – Piemonte – Italia

Nadia Verrua è una giovane viticultrice in Scurzolengo sulle colline del Monferrato, in provincia di Asti, la cui famiglia fin dal 1908 coltiva la vigna e produceva del vino per il consumo famigliare e da vendere sfuso.
Oggi la superficie vitata è di 5 ettari con vigneti che hanno dai 5 ai 20 anni di età, integrati da una buona produzione di nocciole, tipiche del Monferrato. Nel 1998 Nadia, aiutata dal padre Ottavio decide di imbottigliare e vendere il vino con il nome Cascina Tavijn, che in piemontese sta ad indicare un’umile casa di contadini. Dal 2007 ottiene la certificazione biologica, pur avendo per tradizione sempre lavorato in modo naturale. Vitigni autoctoni con cui lavora sono il Barbera, il Grignolino e il Ruchè vinificati separatamente senza lieviti aggiunti e con moderate quantità di solforosa aggiunta, per mantenere l’integrità del territorio e dell’uva prodotta. Come lei, i suoi vini sono eleganti e discreti, in un primo momento forse possono sembrare introversi e un po’ chiusi, ma se si conoscono più a fondo o si ha un po’ di pazienza si aprono con un carattere e una freschezza sorprendenti.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Cascina Tavijn Grignolino d’Asti
  • Azienda Agricola Cascina Tavijn Barbera d’Asti
  • Azienda Agricola Cascina Tavijn Ruché di Casgtagnole Monferrato
  • Azienda Agricola Cascina Tavijn Bandita

Azienda Agricola Podere Il Santo – Lombardia – Italia

Eugenio Barbieri è un giovane ingegnere industriale quando decide di trasferirsi con la moglie Sabina dalla caotica Torino a Rivanazzano, suo paese natio nell’Oltrepò Pavese, sul finire degli anni Novanta. L’appellativo Il Santo proviene dal trisavolo, uomo molto generoso con i bisognosi, ed è stato da allora dato ai discendenti maschi della famiglia, da sempre contadini umili ma sapienti: l’ultimo che ha insegnato non solo il mestiere di viticoltore e vinificatore ad Eugenio è stato lo zio, contadino vero, umile e gracile, ma di fortissimo carattere.
Eugenio arriva nelle sue colline dopo anni segnati da profonde crisi agrarie ed abbandoni sistematici di vigneti piantati nella prima metà del secolo scorso; il suo impegno va proprio nel recuperare alcuni di questi monumenti storici, come li chiama lui, più che vigneti.
I vini che produce sono due, il Rairon, nome dialettale dell’Uva Rara che compone per la maggior parte questo vino, assemblata con Croatina. Il vino più importante ed ambizioso è il Novecento, ottenuto da uve Barbera affinate in tonneau da 750 e 500 litri che vuole esprimere il massimo dal territorio e l’anima di chi lo fa, rispettosa della storia della sua famiglia e delle viti vecchie che ha ereditato, originarie appunto del secolo scorso. Entrambi i vini fanno lunghe macerazioni anche post fermentazione e lunghi affinamenti in cantina prima della messa in bottiglia, il tutto senza il minimo utilizzo di nessun agente chimico o filtrazione.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Podere Il Santo Novecento
  • Azienda Agricola Podere Il Santo Rairon

Azienda Agricola Casa Belfi Cantine Armani – Veneto – Italia

Maurizio Donadi è un giovane enologo che da qualche anno ha recuperato alcuni vigneti di famiglia e ha deciso di presentarsi al pubblico con il suo primo vino, il Casa Belfi Colfondo, un Prosecco non convenzionale ed atipico, fatto come si faceva una volta. Infatti non viene spumantizzato attraverso autoclavi, ma rifermentato in bottiglia senza aggiunta di lieviti, enzimi o zuccheri, ottenendo un vino con il fondo che rimane in bottiglia. Unica via questa perchè il vitigno ed il terreno possano esprimere al meglio le loro peculiarità, così come la decisione di lavorarli fin dall’inizio in biologico, per dare un Prosecco completamente sano, oltre che espressivo e buono. Coadiuvante sia nei trattamenti in vigna che nella vinificazione sono gli E.M. (Microrganismi effettivi): batteri che aiutano sia le piante che il vino ad avere il giusto equilibrio a livello microbiologico.
A completare la produzione aziendale un bianco ed un rosso prodotti con lo stesso approccio naturalista e con vitigni tipici della zona: l’Incrocio Manzoni abbinato allo Chardonnay e il Raboso del Piave ingentilito da Cabernet Sauvignon.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Casa Belfi Cantine Armani Prosecco Colfondo
  • Azienda Agricola Casa Belfi Cantine Armani Bianco
  • Azienda Agricola Casa Belfi Cantine Armani Rosso
  • Azienda Agricola Casa Belfi Cantine Armani Prosecco Anfora

Azienda Agricola Il Moralizzatore – Veneto – Italia

Enrico ed Andrea, il veterinario ed il farmacista, due amici sfegatati per i vini naturali fin da giovanissimi, hanno passato diversi anni a visitare aziende, partecipare ed organizzare degustazioni, passare i giorni di ferie tra le vigne. Fino a che nel 2010 scendono in campo e fondano la società agricola Il Moralizzatore: affittano un paio di vigneti e li curano in modo maniacale, facendo tutti i lavori a mano, anche i trattamenti con rame e zolfo.
Il lavoro in cantina è preciso ed integralista, con una selezione attenta dei grappoli e una caratteristica che li contaddistingue, ovvero la diraspatura a mano di tutte le uve, per ottenere più pulizia ed eleganza. Oggi è un’azienda di tre ettari nell’alto vicentino una parte sulle colline di Mason Vicentino, coltivata a Cabernet Sauvignon, ed un’altra a Fara Vicentino, dove troviamo gli autoctoni Vespaiola e Groppello, oltre a Pinot Nero e Merlot.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Il Moralizzatore Cabaret
  • Azienda Agricola Il Moralizzatore Spino Nero

Azienda Agricola Daniele Portinari – Veneto – Italia

Daniele arriva dalla professione di pasticcere, ma la sua famiglia ha sempre avuto attività agricole nel comune di Alonte sui Colli Berici, tra cui cinque ettari di vigna piantata a Tai Bianco, Pinot Bianco, Cabernet Sauvignon e Merlot.
Da sempre aiuta il padre nel lavoro in vigna e nella vinificazione di qualche damigiana per il consumo casalingo; dal 2006 decide di iniziare ad imbottigliare per la vendita il suo primo vino, il Nanni Rosso, dai due vitigni a bacca rossa. Il nome viene da Giovanni, il primogenito di Daniele e della moglie Alessandra; il secondo figlio, Pietro, darà invece nome al Pietro bianco, uscito nel 2010, da uve Tai Bianco e Pinot Bianco; nello stesso anno esce la prima annata, la 2009, di Tai Rosso, vitigno autoctono della zona, piantato nel 2007 vicino alla cantina e agli altri vigneti.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Daniele Portinari Pietrobianco
  • Azienda Agricola Daniele Portinari Nanni Rosso
  • Azienda Agricola Daniele Portinari Tai Rosso
  • Azienda Agricola Daniele Portinari Garganega
Pagina 2 di 512345