Distribuzione Vini Naturali

Regioni d’Italia

Azienda Agricola Rabasco – Abruzzo – Italia

Azienda Agricola a gestione familiare il cui risultato artigianale è esclusivamente frutto di  territorio, vitigno e lavoro dell’uomo, ispirato a quella che è sempre stata la tradizione locale di fare vino.  Iole Rabasco coltiva circa 10 ettari vitati, disposti in numerose parcelle e la cui composizione principale è caratterizzata da argille. Appezzamenti collocati in quota maggioritaria nel Comune di Loreto Aprutino e per la parte restante nel Comune di Pianella, dove ha sede la cantina, con conseguente e considerevole individuazione di una serie di microclimi ben delineati, ognuno con le proprie specificità, che Iole ha deciso di vinificare e imbottigliare separatamente. Espressioni di “terroir” a tutti gli effetti, con liquido atto a tradurre il carattere di esposizioni e pendenze di varia natura: influssi climatici provenienti dal Gran Sasso, coltivazioni circondate pure dalla Majella e filari che guardano verso il mare. Tutto tramite l’interpretazione di uve costituite al 65% da Montepulciano d’Abruzzo e per la restante superficie da Trebbiano d’Abruzzo. In vigna si utilizzano all’occorrenza rame e zolfo e in fase di vinificazione le fermentazioni sono spontanee, inoltre non vi è alcuna aggiunta di solforosa. Il risultato è rappresentato dalla realizzazione di ben tredici tipologie di vino – evidentemente prodotte in quantità limitate – che prendono nome dai singoli appezzamenti. Un percorso da assaporare e leggere con attenzione.

(fonte: © Francesco Petroliintothewine.org)

 

I vini prodotti

  • Rosso Cancelli (100% Montepulciano). Acciaio – senza solfiti aggiunti
  • Rosato Cancelli (100% Montepulciano). Vetroresina – senza solfiti aggiunti
  • Bianco Cancelli (Trebbiano, Bombino) . Vetroresina – senza solfiti aggiunti
  • Rosso Damigiana (100% Montepulciano). Damigiana – senza solfiti aggiunti
  • Bianco Damigiana (100% Trebbiano). Damigiana – senza solfiti aggiunti
  • Bianco La Salita (100% Trebbiano). Vetroresina – senza solfiti aggiunti
  • Cerasuolo Damigiana (100% Montepulciano). Damigiana – senza solfiti aggiunti
  • Sur Lie frizzante Bianco IGT Colline Pescaresi (100% Trebbiano) acciaio
  • Rosso della Contrada (100% Montepulciano). Botte grande – senza solfiti aggiunti
  • Sur Lie frizzante Bianco IGT Colline Pescaresi (100% Trebbiano). Acciaio – senza solfiti aggiunti
  • Sur Lie frizzante Rosato IGT Colline Pescaresi (100% Montepulciano). Vetroresina  – senza solfiti aggiunti
  • Rosso La Salita 2014 (100% Montepulciano). Acciaio – senza solfiti aggiunti
  • Lu Cuntaden  (100% Montepulciano). Acciaio – senza solfiti aggiunti

Bosco Falconeria – Sicilia – Italia

Archetipo del vino artigianale non solo liquido ma per concezione. Nei pressi di Contrada Bosco Falconeria e su colline collocate a un’altitudine di 250 metri sul livello del mare, Natalia coltiva – con il prezioso aiuto del suo collaboratore Saverio – un totale di 6,5 ettari vitati, di cui cinque a Catarratto e la restante superficie a Nero d’Avola.
Il clima è tipicamente mediterraneo nei dintorni di Partinico e la vite cresce su terreni rossi, di medio impasto e con diverse esposizioni del vigneto, a seconda della parcella. Ogni domanda di carattere tecnico pare valicare la naturalezza con cui Natalia descrive il lavoro delle proprie terre – certificate in biologico addirittura dal 1989 – una filosofia incentrata nel rispetto di tutto ciò che la circonda, fino alla trasformazione dell’uva in vino. Bosco Falconeria richiama il calore di bicchieri opachi poggiati su una tavolata e una bottiglia.

(fonte: © Francesco Petroliintothewine.org)

 

I vini prodotti

  • Catarratto Igp Terre siciliane (100% catarratto). Acciaio | SCHEDA TECNICA

  • Falco peregrino Igp Terre siciliane (100% catarratto). Acciaio | SCHEDA TECNICA

  • Nero d’Avola Igp Terre siciliane (100% nero d’Avola). Acciaio e barrique | SCHEDA TECNICA

Piccolo Podere il Ceppaiolo – Umbria – italia

Podere atto a concepire vini artigianali nel senso più stretto del termine. Danilo Marcucci e il suo socio Riccardo Pennaforti, coltivano un vigneto dalle dimensioni ridottissime con conoscenza minuziosa di ogni filare. Per dare un’idea, il totale della superficie vitata si raffigura in soli 1,7 ettari – di cui uno in affitto impiantato con varietà a bacca rossa – su terreni di natura calcareo argillosa e in posizione collinare ben ventilata, fino a 400 metri di altitudine. Vini di vigna come da preservate tradizioni, con una nutrita ricchezza di uve – tutte tipiche del luogo – e ceppi che arrivano fino a 70 anni di età, per una gestione senza qualsivoglia prodotto di chimica di sintesi e una vinificazione che non consegna il frutto all’uso di tecnologie in cantina o a prodotti alieni al territorio. Vini da ricercare e prodotti in quantità limitatissime.

(fonte: © Francesco Petroliintothewine.org)

 

I vini prodotti

  • Vivace Bianco Vecchie Viti del Ceppaiolo (Trebbiano, Malvasia, Grechetto, Verdello, Uva pecora) – Vetroresina – senza solfiti aggiunti
  • Bianco Vecchie Viti del Ceppaiolo (Trebbiano, Malvasia, Grechetto, Verdello, Uva pecora) – Vetroresina – senza solfiti aggiunti – senza solfiti aggiunti
  • Bianco di Col di Mezzo (Procanico o Trebbiano rosa) – Damigiana
  • Rosato del Ceppaiolo (Antiche varietà umbre a bacca rossa tra cui Sangiovese, Colorino, Sagrantino) – Damigiana – senza solfiti aggiunti
  • Rosso del Ceppaiolo  (antiche varietà umbre a bacca rossa). Vetrocemento – senza solfiti aggiunti
  • Rosso del Pu  (antiche varietà umbre a bacca rossa). Vecchie botti di castagno – senza solfiti aggiunti
  • Il vinazzo  (Sangrantino). Vetroresina  – senza solfiti aggiunti
Pagina 5 di 512345