Distribuzione Vini Naturali

Sicilia

Az. Agr. Biologica Aldo Viola – Sicilia – Italia

L’Az. Agr. Biologica Aldo Viola si estende per 16 ha vitati in due agri nella provincia di Trapani, nei pressi di Alcamo.
I vini della famiglia Viola nascono da una vera passione e da una tradizione tramandata da almeno 4 generazioni. La tipicizzazione dei vini provenienti esclusivamente dalle uve dei propri vigneti è al centro della filosofia aziendale.
Eccellenza, Tradizione ed Ecosostenibilità sono i tre cardini di sviluppo dell’az. Agricola Aldo Viola che produce solo 10.000 bottiglie in modo artigianale e naturale. Aldo Viola in persona cura tutti le fasi di realizzazione, dall’impianto fino all’imbottigliamento.
Solo le uve eccellenti, circa il 20% della produzione, hanno il privilegio di accompagnare negli anni un vino nella sua piena maturità.
L’approccio naturalistico, forte componente aziendale, è estremizzato nel ripristino della fertilità del suolo.. Le tecniche di coltivazione in biologico affiancate a dei concetti di biodinamica tendono ad esaltare una gestione finalizzata alla realizzazione di vini che contengono una forte identità territoriale.
L’azienda è stata da sempre gestita in biologico, anche se l’assoggettamento è avvenuto nel 2010.

I vini prodotti

  • Krimiso IGP Terre Siciliane 2016 (Catarratto 100%) Acciaio. Solfiti < 20 mg/L
  • BiancoViola IGP Terre Siciliane 2016 (Catarratto, Grillo, Greganico) Acciaio. Solfiti < 20 mg/L
  • Guarini coccinella 2015 (Syrah 100%) Acciaio. Senza solfiti aggiunti.
  • Guarini plus 2015 (Syrah 100%) Acciaio. Senza solfiti aggiunti.
  • Moretto IGP Terre Siciliane 2016 (Nerello Mascalese 40%, Perricone 30%, Syrah 30%) Acciaio, tonneaux usati. Senza solfiti aggiunti.
  • SAIGNÉE IGP Terre Siciliane 2016 (Nerello Mascalese 40%, Perricone 30%, Syrah 30%) Acciaio tonneaux usati. Senza solfiti aggiunti.

Mortellito – Sicilia – Italia

Il Mortellito nasce dalla voglia di vivere il rapporto con la terra, una passione che ci ha spinto l’Azienda a dedicarci a coltivazioni autoctone per esprimere appieno l’autenticità del territorio. Ogni luogo ha una vocazione specifica e questa vocazione va rispettata coltivando le piante, che per millenni si sono meglio adattate a quella terra, per ottenere in modo naturale prodotti unici per qualità e caratteristiche. Questa è la filosofia dell’azienda agricola, che si estende su 25 ettari nella zona che un tempo si chiamava “A Murtedda”, termine con cui pare che anticamente si chiamasse il mirto.
La filosofia di vita è semplice: coltivare uva da cui nasce vino, ulivi da cui si trae olio di oliva, mandorle per confetteria. Coltivazioni tutte biologiche, tutte sane, per preservare l’ambiente in modo che le piante possano esprimere al meglio i frutti da loro prodotti.

(fonte: © Francesco Petroliintothewine.org)

I vini prodotti

  • Calaniuru Rosso (Nero D’Avola) Acciaio
  • Calaiancu Bianco (Grillo 90% / Catarratto 10%) Acciaio
  • Moscato di Noto (Moscato 100%) Acciaio

Azienda Agricola Lamoresca – Sicilia – Italia

Filippo inizia a vinifcare le sue uve con l’aiuto dell’amico Frank Cornellisen nel 2004, che lo convince a mantenere le viti di famiglia e a piantarne di nuove: produce un rosso dalle vecchie viti ad alberello di Nero d’Avola, integrate dai nuovi impianti di Frappato e Grenache; ed un bianco, da uve Roussane e Vermentino, anch’esse da lui volute e piantate. La superficie dell’azienda è circa 11 ettari, di cui 4 di vigneti allevati ad alberello e a spalliera, 3,5 ettari di oliveto e il rimanente ad alberi da frutto e grano. In campagna si lavora in maniera naturale: le piante infestanti vengono estirpate con la zappa e per azotare i terreni si utilizziamo le leguminose.
Il mosto fermenta liberamente senza controllo delle temperature in tini aperti senza aggiunta di anidride solforosa e lieviti selezionati. Vengono praticate lunghe macerazioni sulle bucce, sia sui rosso che sul bianco.

I vini prodotti

  • Azienda Agricola Lamoresca Lamoresca Bianco
  • Azienda Agricola Lamoresca Lamoresca Rosso
  • Azienda Agricola Lamoresca Mascalisi
  • Azienda Agricola Lamoresca Nerocapitano

Etnella Società Agricola Presa – Sicilia – Italia

Cantina situata alle pendici del Monte Etna, con vigne collocate tutte sul versante nord/est del vulcano in contrade Presa, Linguaglossa, Passopisciaro e Randazzo. Una serie di parcelle che si differenziano l’una dall’altra, ognuna con la propria stratificazione lavica, esposizione e altitudine –  dai 600 ai 1000 metri sul livello del mare – che Davide Bentivegna lavora e vinifica separatamente per restituire in vino le diverse sfumature del territorio.
Un totale di 5 ettari, vitati a Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, Carricante, Catarratto e altre varietà locali, con piante che in taluni casi raggiungono addirittura i 120 anni di età, schierate in densità di impianto tali da spingere l’apparato radicale della vite in profondità.
Una conduzione degli appezzamenti effettuata con la massima attenzione e in cantina vinificazioni, il più naturali possibile, tali da evidenziare lo specifico tratto minerale nei vini.

(fonte: © Francesco Petroliintothewine.org)

 

I vini prodotti

  • Balletti (Nerello Mascalese 95%, Nerello Cappuccio 5%). Botte grande usata – senza solfiti aggiunti
  • Kaos (Carricante 70%, Catarratto 30%). Acciaio – senza solfiti aggiunti
  • Kaos 5.0 (Carricante 60%, Catarratto 20%, Minnella, Grecanico, Inzolia e Malvasia 10%). Acciaio –  senza solfiti aggiunti
  • Villa Petrosa vino ancestrale (Nerello Mascalese 100%). Acciaio – senza solfiti aggiunti
  • Anatema (Nerello Mascalese 85% e Nerello Cappuccio 15%). Botte grande di castagno usata – senza solfiti aggiunti
  • Kaos (Nerello Mascalese 85% e Nerello Cappuccio 15%). Botte grande usata – senza solfiti aggiunti
  • Notti Stellate (Nerello Mascalese 85% e Nerello Cappuccio 10% altre autoctone 5%). Botte grande di castagno usata – senza solfiti aggiunti
  • Tracotanza (Nerello Mascalese 85% e Nerello Cappuccio 10% altre autoctone 5%). Acciaio – senza solfiti aggiunti
  • Petrosa (Nerello Mascalese 85% e Nerello Cappuccio 15%). Barrique usate – senza solfiti aggiunti

Bosco Falconeria – Sicilia – Italia

Archetipo del vino artigianale non solo liquido ma per concezione. Nei pressi di Contrada Bosco Falconeria e su colline collocate a un’altitudine di 250 metri sul livello del mare, Natalia coltiva – con il prezioso aiuto del suo collaboratore Saverio – un totale di 6,5 ettari vitati, di cui cinque a Catarratto e la restante superficie a Nero d’Avola.
Il clima è tipicamente mediterraneo nei dintorni di Partinico e la vite cresce su terreni rossi, di medio impasto e con diverse esposizioni del vigneto, a seconda della parcella. Ogni domanda di carattere tecnico pare valicare la naturalezza con cui Natalia descrive il lavoro delle proprie terre – certificate in biologico addirittura dal 1989 – una filosofia incentrata nel rispetto di tutto ciò che la circonda, fino alla trasformazione dell’uva in vino. Bosco Falconeria richiama il calore di bicchieri opachi poggiati su una tavolata e una bottiglia.

(fonte: © Francesco Petroliintothewine.org)

 

I vini prodotti

  • Catarratto Igp Terre siciliane (100% catarratto). Acciaio
  • Falco peregrino Igp Terre siciliane (100% catarratto). Acciaio
  • Nero d’avola Igp Terre siciliane (100% nero d’avola). Acciaio e barrique